mes

Archivio blog

mess.

mercoledì 23 ottobre 2013

I SEGRETI DEL CUOCO IN CASA


foto: it.123rf.com


Voglio darvi alcune dritte da applicare in casa, nelle vostre cucine!

  • Il formaggio già grattugiato tende a seccare: se volete averlo sempre fresco e già grattugiato, a portata di mano, ricordatevi di chiuderlo in un contenitore a chiusura ermetica e conservarlo in frigo.
  • Il pane costa caro ed è rincarato anche ultimamente: per evitare sprechi, tenete presente che il pane di piccolo formato contiene meno acqua e quello di grande formato ne può contenere fino al 40%: quindi tra un 20% di acqua nel piccolo formato e un 40% nel formato grande la scelta è ovvia!
  • Se l'arrosto cotto al forno presenta delle difficoltà, perchè non rosola mai come vorreste, nienete paura: fatelo rosolare prima sulla fiamma viva, finchè non si è formata la crostina dorata, poi mettete nel forno la teglia: per fare però che all'interno resti sempre ben succoso e non asciutto, basta che quando lo voltate, non usiate la forchetta ma una paletta: se infatti bucate l'arrosto, dai buchi uscirà il sugo....e l'interno resterà asciutto!
  • Avete dubbi sull'età della carne che vi viene fornita dal macellaio? La bestia giovane si distingue per le fibre: se sono fini, e il grasso bianco tende al rosa, l'animale è giovane. SE le fibre appaioni più grossolane e il grasso tende al giallognolo, l'animale è....vetusto!
  • Se volete che i ravioli siano interi a fine cottura, non attendete che l'acqua o il brodo bollano per gettarveli, ma gettateli in pentola appena iniziano a formarsi le bollicine nel liquido, preludio alla bollitura: in tal modo, non mettendo i ravioli in liquido a cento e più gradi, essi resteranno interi e perfetti.
  • Volete un pollo cotto "magrissimo"per chi ha problemi di dieta? Tagliatelo a pezzi e mettetelo in un tegame largo: sul fondo del tegame versate un bicchiere di latte, uno di acqua e mettete un dado per brodo: quando il dado è disciolto, unite un po' di odori: basterà tenere la fiamma bassa e mescolare facendo sciogliere bene il dado. Poi mettete a cuocere nel sughetto i pezzi di pollo, meglio se privi della pelle. Sempre a fuoco basso voltate appena hanno preso colore, coprite poi con una cipolla tritata o con carota grattugiata, se preferite, e proseguite la cottura: il pollo cederà il suo condimento e sarà squisito: solo in ultimo regolate di sale e pepe.
Per oggi basta così, alla prossima con i mie consigli!!!!!