mes

Archivio blog

mess.

mercoledì 26 febbraio 2014

CHIACCHIERE DI CARNEVALE

Tra poco arriva il Carnevale, la festa dei bambini, in casa c'è il profumo di frittelle, dal nord al sud, cambia il nome ma grossomodo l'impasto è lo stesso, nella mia città si chiamano chiacchiere, già le vetrine delle pasticcerie sono ricche di vassoi colmi queste "frittelle" ricoperte di zucchero a velo.
La ricetta che vado a darvi appartiene per tradizione alla mia famiglia, tramandata da madre in figlia, gli ingredienti sono semplici, come lo erano un tempo i dolci di casa.
Ecco gli ingredienti: 300 gr di farina 00; 100 gr di burro; 2 uova; un pizzico di sale, 70 gr di zucchero; olio q.b.; zucchero a velo; vino bianco secco; 1 bustina di vanillina.
Esecuzione: metti la farina a fontana sul tavolo da lavoro, rompi all'interno le uova intere; il burro ammorbidito a pezzi, la vaniglia e un bicchierino di vino bianco secco. Impasta tutto, fino ad ottenere un panetto liscio e morbido. Avvolgilo nella pellicola e lascialo riposare per una ventina di minuti.
Trascorso il tempo, prendi il panetto e stendi una sfoglia di qualche millimetro, con l'aiuto del matterello; taglia dei nastri con la rotella. Metti sul fuoco una grande padella con abbondante olio, quando è bello caldo versa i nastri pochi per volta, appena dorati scolali,  poggiali su carta assorbente e adagiali su un piatto di portata, spolvera generosamente con lo zucchero a velo e........................Buon Carnevale!!!
Nota: anche se non c'è lievito le chiacchiere risulteranno gonfie e morbide.