mes

Archivio blog

mess.

martedì 22 ottobre 2013

LA ZUCCA (Cucurbita Maxima )

foto: iltuogusto.it

La zucca è una specie annuale di natura erbacea dai tralci flessibili e sarmentosi vuoti, che si arrampicano o strisciano aderendo ai sostegni a mezzo di viticci; le foglie sono grandi, pelose e ruvide, palmate; fiori estivi gialli e a imbuto, cui seguono grandi frutti dalla forma irregolare con scorza bernoccoluta e polpa fibrosa, gialla o bianca, che all'interno presenta una cavità in cui sono alloggiati i semi, bianchi e piatti.
Contiene: olio, glucoside resinoso e peporesina attiva, peponina, acido citrullico, eucina, tirosina, mucillagine, vitamine A e C.
Cresce in tutte le nostre regioni, dal mare alle pendici montuose; viene coltivata a scopo commestibile.
Si raccoglie verso agosto, quando maturano i frutti, e di conseguenza si possono usare anche i semi.
Cura: stitichezza, infiammazioni dell'intestino, per uso esterno calma il dolore delle scottature, guarisce le irritazioni cutanee e riporta alla normalità la pelle arrossata e screpolata.
Curiosità: la polpa cruda, mescolata ad un po' di yogurt e passata nel frullatore, costituisce una eccezionale maschera di bellezza, sopratutto per pelli irritate e stanche.
Adesso vediamo il suo impiego medicamentoso:

  • Lassativo e Rinfrescante: far cuocere, in pochissima acqua, 100 gr di polpa, passarla nel frullatore, aggiungere del miele e mangiare questa pastella al mattino, a digiuno, per una quindicina di giorni.
  • Calmante: contro il dolore delle scottature applicare un cataplasma di polta cruda, passata nel frullatore. Per ottenere un buon risultato rinnovare l'applicazione di frequente e usare una zucca molto matura, dalla polpa soda.